Test COVID-19: Tampone e sierologico comodamente a casa tua in pochi click | Laboratorio certificato | Spedizione gratuita e veloce | Risultati in 18-24 ore dalla ricezione del campione Test COVID-19: Tampone e sierologico comodamente a casa tua in pochi click | Laboratorio certificato | Spedizione gratuita e veloce | Risultati in 18-24 ore dalla ricezione del campione
Home / Blog / Quarantena e Coronavirus, Isolamento e perché dobbiamo stare a casa
Dante Labs - Quarantena e Coronavirus, Isolamento e perché dobbiamo stare a casa

Quarantena e Coronavirus, Isolamento e perché dobbiamo stare a casa

Quarantena e Coronavirus, Isolamento e perché dobbiamo stare a casa

Sono necessarie precauzioni estreme durante l'attuale isolamento per il Coronavirus. Ma perché queste precauzioni? Gli esperti hanno spiegato i rischi dal punto di vista medico e la misura dell'autoisolamento.

L'epidemia del Coronavirus e il suo pericolo

Conosciuta dai professionisti del settore medico e da tutto il mondo come COVID-19, la patologia da Coronavirus sta cambiando il mondo, con la morte di milioni di vite e la destabilizzazione dell'economia e della finanza, e l'aumento delle differenze tra paesi e persone.

CFR - Il tasso di mortalità del virus

L'acronimo CFR sta per Case Fatality Rate (tasso di mortalità dei casi) ed è legato al numero di pazienti deceduti a causa del COVID-19 diviso per il numero totale di casi che hanno contratto l'infezione. I CFR elevati si verificano di solito quando l'accesso all'assistenza sanitaria è limitato e sono insufficienti.

È estremamente importante ottenere il numero totale il più accurato possibile per assicurarsi di manipolare al meglio il CFR. 

È stato valutato che COVID-19 ha più morti in persone anziane e malate, ma ha anche ucciso alcuni individui senza problemi di salute di fondo, il che significa che il modo in cui il virus colpisce l'organismo non è ancora compreso.

R0 - La trasmissibilità del virus

L'acronimo R0 sta per Reproduction Number (numero di riproduzione) ed è correlato al numero medio di individui che si stima siano stati infettati da una singola persona infetta. È stato dichiarato che per COVID-19 ogni persona infetta trasmetterà il virus in media a 2-4 altri individui non infetti.

R0 è influenzato dal numero di giorni in cui una persona è infetta (stimato a 4-14 giorni), dal numero di persone suscettibili di entrare in contatto con la persona infetta e anche dalla probabilità che le persone non infette la prendano durante il contatto (influenzata dall'igiene delle mani, dal coprire gli starnuti e la tosse, dal toccare il viso, ecc.)


COVID-19 e altre malattie infettive

Il Coronavirus non è il più letale o trasmissibile dei virus. Ha un tasso di mortalità meno letale rispetto a SARS e MERS, anche se è più trasmissibile con tempi di incubazione molto più alti.

Pertanto, la difficoltà nella gestione dell’epidemia da Coronavirus sta nel fatto che le persone infette possono trasmetterlo ad altri durante il periodo di incubazione, cioè quando ancora non hanno i sintomi.

Di conseguenza, i giovani portatori con zero sintomatologia, o lieve, possono portare il virus a casa di nonne, nonni o loro amici che hanno condizioni di salute considerate a rischio (ad esempio diabete, malattie cardiache, ictus, ipertensione arteriosa, asma, BPCO, fibrosi cistica, malattie renali). Queste persone sono ad altissimo rischio di gravi complicazioni da COVID-19.

Quanto tempo il virus sopravvive su diverse superfici

Da alcuni esperimenti di laboratorio, si stima che il virus del COVID-19 può sopravvivere fino a 3 giorni su diversi tipi di materiali, la maggior parte dei quali utilizzati nella vita quotidiana:

  • Rame: fino a 4 ore.
  • Cartone: fino a 24 ore.
  • Plastica: 2-3 giorni
  • Acciaio inossidabile: 2-3 giorni.

Strategie per ridurre R0 e CFR

Anche se è estremamente difficile da fare, l'allontanamento sociale adottato dalla maggior parte dei governi mondiali, come  lavoro da casa, chiusura delle scuole o l’utilizzo di sistemi di lezioni online, cancellazione o posticipazione di conferenze e grandi riunioni, è essenziale poiché COVID-19 può essere diffuso entro 2 metri, per mezzo di aerosol, se qualcuno tossisce o starnutisce.

Il lavaggio delle mani con maggiore cadenza giornaliera con acqua e sapone per almeno 20 secondi, soprattutto prima di mangiare, è stato dichiarato una delle attività preventive più importanti durante questa quarantena, perché il sapone e l'acqua disattivano COVID-19 rompendo la membrana lipidica del virus. E’ molto importante, inoltre, evitare di toccare gli occhi, il naso e la bocca prima di lavarsi le mani.

Volete saperne di più su Dante Labs Genetic Test? Clicca qui e scegli il migliore per te e dai un'occhiata alla nostra relazione su Benessere e Nutrigenomica.